Napoli: De Laurentiis prova subito a convincere Conte, ma il tecnico salentino gli risponde picche

NAPOLI – Il Napoli, nel tentativo di salvare una stagione che segue un trionfante scudetto, sta cercando una svolta sia nel breve che nel lungo termine. Il presidente Aurelio De Laurentiis ha optato per un ritiro della squadra, che potrebbe prolungarsi vista la prossima partecipazione alla Supercoppa Italiana in Arabia Saudita, e sta cercando di rafforzare la squadra attraverso acquisizioni di mercato. Parallelamente, De Laurentiis è convinto che Antonio Conte possa rivitalizzare la squadra e, secondo quanto riportato dal Mattino, ha fatto un “ultimo disperato” tentativo per ingaggiarlo immediatamente.

Dopo la sconfitta a Torino, De Laurentiis ha ripreso i contatti con l’ex allenatore della nazionale italiana, offrendogli un contratto triennale da 8 milioni di euro annui, piena libertà sul mercato (anche nella sessione invernale), l’arrivo di un nuovo direttore sportivo (suggerito come Gianluca Petrachi dal Mattino) e l’ingaggio di Gabriele Oriali, uomo di fiducia di Conte.

Inoltre, De Laurentiis avrebbe proposto a Conte una clausola speciale nel contratto che permetterebbe una separazione senza ostacoli se il rapporto non dovesse funzionare entro giugno.

Tuttavia, Conte ha già deciso di non accettare incarichi durante la stagione in corso, preferendo attendere fino alla fine della stessa prima di tornare ad allenare in Italia. Quindi, salvo ulteriori colpi di scena, il Napoli sarà guidato da Walter Mazzarri fino al termine della stagione. Mazzarri gode della fiducia e della gratitudine di De Laurentiis per aver accettato un incarico di soli sei mesi e appare improbabile che il presidente si affidi a un altro allenatore in questa fase. Ma Conte per l’ennesima volta risponde picche al presidente del Napoli e come avrebbe detto a Torino domenica scorsa ad alcuni tifosi partenopei…«vuole fare le cose bene», tradotto in poche parole, prima di giugno non se ne parla.