Tennis: Sinner scrive la storia, battuto “Re” Djokovic 3-1 ed è in finale agli Australian Open

Jannik Sinner esulta al termine del match vintto a Malebourne contro Nole Djokovic

MELBOURNE – Jannik Sinner entra nella storia del tennis italiano raggiungendo la finale degli Australian Open, un traguardo mai raggiunto da un altro azzurro. A soli 22 anni, il nativo di Sesto Pusteria, ha ottenuto una vittoria storica battendo il numero uno al mondo, Novak Djokovic, con il punteggio di 6-1, 6-2, 6(6)-7, 6-3 a Melbourne. Questo successo non solo porta Sinner alla sua prima finale in uno Slam, ma interrompe anche la striscia di 33 vittorie consecutive di Djokovic in questo torneo, che durava dal 2018. Significativamente, è la prima volta che Djokovic viene sconfitto in una semifinale o finale degli Australian Open. La prestazione di Sinner, segnata da una straordinaria resilienza nonostante un match point mancato nel tie-break del terzo set, segna un momento storico per il tennis italiano. Sono felicissimo di essere in finale, per me è un processo di crescita. Devo cercare di stare tranquillo”. Parole di Jannik Sinner, ancora sul campo della ‘Rod Laver Arena’ di Melbourne dove ha sconfitto Djokovic in semifinale. “Giocherò la mia prima finale in uno Slam con il sorriso, e vedremo come andrà a finire -aggiunge-. Con Novak è stata una partita durissima:lui ha fatto errori per i primi due set; io ho cercato di spingere,ho fallito un match point, ma sono ripartito alla grande.L’ atmosfera è stata stupenda”.