Mps: Profumo e Viola assolti in appello

MILANO – Alessandro Profumo e Fabrizio Viola, precedentemente presidente e amministratore delegato del Monte dei Paschi di Siena, sono stati assolti dalla Corte d’Appello di Milano dalle accuse di falso in bilancio e aggiotaggio relative alla gestione dei derivati Alexandria e Santorini. L’assoluzione è stata pronunciata con la formula “perché il fatto non sussiste”. Anche Paolo Salvadori, ex presidente del collegio sindacale di Mps, è stato assolto. Inoltre, le sanzioni pecuniarie precedentemente imposte all’istituto bancario di piazza Salimbeni sono state revocate. La notizia ha suscitato una visibile emozione tra gli imputati, chiudendo così un capitolo giudiziario lungo otto anni.

Commenta per primo

Lascia un commento