Borseggi e rapine nei mezzi pubblici, atto secondo: contestata l’associazione. Carabinieri e Polfer arrestano 6 persone

NAPOLI – Su delega del Procuratore della Repubblica, si comunica che il 23 aprile 2024, personale della Stazione dei Carabinieri Napoli Stella e del Compartimento Polizia Ferroviaria Campania ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli su richiesta della locale Procura a carico di sei persone.

Gli indagati, tutti italiani, pluripregiudicati, sono gravemente indiziati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine e furti con destrezza, commessi all’interno della Stazione Cavour della linea Metropolitana 2.

Il provvedimento nasce dall’attività investigativa delegata dalla Procura della Repubblica di Napoli e svolta congiuntamente dalla Stazione dei Carabinieri di Napoli Stella e dal Compartimento Polizia Ferroviaria Campania, volta a identificare persone coinvolte in una serie di furti con destrezza, perpetrati all’interno della Stazione Cavour della linea Metropolitana 2 di Napoli, nel periodo tra novembre 2022 e febbraio 2023.

L’attività di indagine ha permesso di identificare i componenti dell’associazione che ricoprivano ruoli ben definiti e ha accertato che le vittime venivano individuate di volta in volta prevalentemente con le medesime caratteristiche: soggetti deboli per età, sesso, nazionalità o per altre condizioni apparenti.

Gli arrestati sono cinque uomini e una donna: di questi, tre sono stati ristretti in carcere e tre sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Nello specifico. La Stazione di Napoli Stella ha rintracciato e tradotto presso il carcere di Poggioreale F.Z., 56 anni, mentre F. D., 70 anni, e A.Z., 62 anni, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni in Napoli.

I poliziotti della Polfer hanno rintracciato B.N., 48 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari per altri reati e lo hanno tradotto presso il Carcere di Poggioreale; M.A., 50 anni, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in Napoli; a D.P.E., 39 anni, già ristretto in carcere, è stata notificata la nuova ordinanza.

L’odierna operazione è il frutto di un più ampio riscontro a quanto già accertato il 3 aprile dello scorso anno quando vennero arrestate, sempre con operazione congiunta, 2 persone su disposizione della Procura di Napoli.

L’articolo Borseggi e rapine nei mezzi pubblici, atto secondo: contestata l’associazione. Carabinieri e Polfer arrestano 6 persone proviene da Prima Campania: news 24 ore su 24.