Varese: 17enne accoltella insegnante a scuola, arrestato

VARESE – Un diciassettenne è stato posto in arresto a seguito di un attacco con coltello avvenuto contro una insegnante presso un istituto tecnico professionale a Varese. La docente ha subito ferite alla schiena da un coltello pieghevole mentre stava entrando nella scuola con gli studenti. Prontamente soccorsa, è stata trasportata in ospedale con un codice di media gravità, ma le sue condizioni non sono considerate critiche. Le autorità stanno indagando per comprendere le motivazioni dietro l’assalto e ricostruire l’accaduto con precisione. L’insegnante è stata colpita tre volte. La polizia ha recuperato e confiscato l’arma utilizzata nell’aggressione. Al momento dell’incidente, alcuni studenti erano già nelle loro aule, e due colleghe della vittima hanno assistito all’evento, fornendo successivamente la loro testimonianza alla polizia. Si è scoperto che l’aggressore, un ragazzo di 17 anni, presenta problemi comportamentali e segue un programma di studi personalizzato.

In risposta a questo grave episodio di violenza, il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha espresso il suo impegno e quello del governo a non lasciare soli docenti e personale scolastico, garantendo la loro dignità professionale e sicurezza. Ha inoltre sottolineato l’importanza della responsabilità statale nell’agire legalmente contro gli aggressori, in particolare quando sono minorenni, sottolineando il ruolo dei genitori in tali circostanze.

Attilio Fratta, presidente dell’Associazione DirigentiScuola, ha manifestato preoccupazione per la situazione, evidenziando la necessità di misure punitive certe e immediate per affrontare una crescente emergenza sociale ed educativa. Ha richiesto maggiore presenza statale e sicurezza per i lavoratori scolastici.

Un incontro tra i dirigenti scolastici è previsto per discutere su queste tematiche e sulla sicurezza nelle scuole. Questo evento si inserisce in un contesto di crescente preoccupazione per la violenza nelle istituzioni scolastiche, come sottolineato da Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda Insegnanti, evidenziando la necessità di misure per garantire la sicurezza nell’accesso alle scuole.

Commenta per primo

Lascia un commento