Armi, passamontagna e maschere di Breaking Bad trovate dai Carabinieri a Napoli

NAPOLI – Siamo a due passi dal campetto attrezzato “Villa Giochiamo”, vicino ad un istituto di credito con accanto un supermercato e a poche centinaia di metri dal centro nevralgico del trasporto napoletano che è piazza Garibaldi. Decine di carabinieri sono impegnati in un servizio a largo raggio e stanno setacciando la zona senza lasciare nulla al caso. Vani contatori, aree condominiali, sottotetto e tombini vengono passati palmo a palmo quando, a via Enrico Cosenz, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Stella aprono un portone del civico 13.
Nel vano scale una scoperta che aprirà un filone di indagine destinato a ricostruire le dinamiche criminali della zona.
Rinvenute e sequestrate 3 pistole semi automatiche con matricola abrasa perfettamente funzionanti e 1 pistola a salve.
Trovate poi munizioni: 758 proiettili di vario calibro. Non poteva mancare la droga. Sequestrati 8 involucri con all’interno 650 grammi di marijuana.
Ma il rinvenimento che lascia pensare a un mini market per il rapinatore “generico medio” o a scenari addirittura ben più gravi e pericolosi è quello di 9 passamontagna e 5 maschere.
4 ricordano il personaggio basato sulla graphic novel scritta da Alan Moore e disegnata da David Lloyd, un’altra ricalca il volto del protagonista della serie televisiva statunitense Breaking Bad. Sequestrate poi diverse parrucche e tanto altro materiale per il mascheramento.
Le indagini proseguono con le armi che saranno sottoposte ad accertamenti balistici per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue o altri delitti e con il materiale per il camuffamento che sarà analizzato.

L’articolo Armi, passamontagna e maschere di Breaking Bad trovate dai Carabinieri a Napoli proviene da Prima Campania: news 24 ore su 24.