Spaccio di droga negli appartamenti di Torre Annunziata: 2500 accessi in tre mesi

TORRE ANNUNZIATA – Le abitazioni di alcuni residenti di Torre Annunziata sono state trasformate in veri e propri centri di spaccio di droga, con un flusso quotidiano di decine di persone. Gli inquirenti hanno registrato quasi 2.500 accessi in tre mesi. Le due piazze di spaccio, gestite da familiari e situate vicino a istituti scolastici, sono state chiuse dagli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata, supportati dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli e dal reparto prevenzione crimine.

Cinque persone sono state coinvolte e accusate di detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina e canapa indiana), con l’aggravante di operare nei pressi delle scuole. Due sono stati portati nel carcere di Poggioreale, mentre gli altri tre hanno ricevuto divieti di dimora. Uno di questi ultimi, già detenuto per altri motivi, ha ricevuto il provvedimento in carcere. Uno degli indagati, precedentemente agli arresti domiciliari, è stato contestato anche per 45 episodi di evasione.

Le indagini, condotte da novembre 2022 a gennaio 2023, hanno documentato 1.760 accessi all’abitazione di un indagato e 700 all’appartamento di un altro, grazie a telecamere e intercettazioni telefoniche. Durante le operazioni sono stati sequestrati 5,62 grammi di cocaina e 137,64 grammi di canapa indiana.

L’articolo Spaccio di droga negli appartamenti di Torre Annunziata: 2500 accessi in tre mesi proviene da Prima Campania: news 24 ore su 24.